Scopri Arezzo

Il Mengo Music Fest è un’occasione imperdibile per scoprire la città di Arezzo: tutti i pomeriggi ci sarà un appuntamento nel centro storico per una visita guidata a partenza garantita, a cura del Centro Guide di Arezzo e Provincia.

AREZZO E IL SUO PATRIMONIO

Arezzo, città di antichissime origini etrusche e presidio romano, divenne intorno all’anno Mille un libero Comune, per poi conoscere il suo massimo splendore durante il Rinascimento. Nonostante gran parte del patrimonio urbano sia andato distrutto durante la Seconda Guerra mondiale, a partire dagli anni Cinquanta la provincia ha conosciuto una notevole crescita economica e demografica. La città si presenta oggi come una perla tra le città d’arte toscane, in grado di affascinare i visitatori grazie ai segni del passato che sono rimasti protetti nel corso dei secoli, protetti dalle varie stratificazioni della cinta muraria.

Il tessuto urbano del centro storico segue la forma stellata tipica degli borghi medievali, seguendo la naturale pendenza della collina su cui sorge. Tra i numerosi monumenti da visitare troviamo il Museo Archeologico, un ex-convento costruito nel XV secolo sui resti delle fondamenta dell’anfiteatro romano del II secolo DC e che conserva al suo interno un cospicui patrimonio di reperti, come i vasi corallini e la bellissima collezione di gioielli di epoca etrusca; tra i reperti romani, spicca il sublime un ritratto di uomo realizzato con la tecnica della crisografia (oro su vetro).

Tra i luoghi più celebri della città, troviamo Piazza Grande, incorniciata dall’elegante loggiato di Giorgio Vasari. La piazza, diventata nota in tutto il mondo grazie al film ​La vita è bella ​di Roberto Benigni, ospita ogni mese la Fiera Antiquaria e diventa lo scenario perfetto per la rievocazione medievale della Giostra del Saracino.

La Basilica di San Francesco è la chiesa più conosciuta della città, che conserva al suo interno il ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, capolavoro rinascimentale di inestimabile valore.

La parte più alta della città è dominata dalla Fortezza Medicea, da poco riaperta dopo il lungo restauro che ha riportato alla luce l’antica cittadella e una domus romana. Da qui si può raggiungere la cattedrale gotica e Palazzo Cavallo, per poi proseguire a San Domenico con il crocifisso ligneo di Cimabue, la casa-museo di Giorgio Vasari, il Museo di Arte Medievale e Moderna e la Basilica di S. Maria in Gradi.

Arezzo ha sicuramente molto da offrire a chi la visita: non solo la città ma anche il suo territorio, costellato di borghi e castelli che hanno svolto un ruolo preminente nella storia della Toscana.